Il Parlamento UE ha adottato una Risoluzione (C227/E5), pubblicata il 6.8.13 nella GUUE, in cui si formulano inviti alla Commissione UE ed ai singoli Stati Membri ad adottare misure di ecologizzazione dell’agricoltura UE. In particolare, il Parlamento UE prende atto di come il settore agricolo soffra la dipendenza dei fattori di produzione dall’andamento dei prezzi dei carburanti fossili e dai loro derivati.

Il Parlamento UE riconosce che la crescita sostenibile è una delle priorità principali della strategia dell’Europa 2020 e che la dipendenza dai combustibili fossili espone l’Unione alle crisi cui possono andare incontro questi mercati; ribadisce la necessità di sostituire tale dipendenza dalle risorse limitate con alternative sufficientemente solide, rispettando l’equilibrio tra il mantenimento della produzione alimentare e la promozione della creazione di energia.

I provvedimenti suggeriti riguardano in maggior misura il settore energetico e i concimi. In merito al settore energetico si auspica una maggiore diffusione delle FER in agricoltura e la valorizzazione, mediante processi fermentativi, dei rifiuti e sottoprodotti dell’industria agroalimentare sia per la produzione di energia che per la produzione di fertilizzanti (ammendanti e concimi) naturali.